Metodo
L'armonica diatonica
Prima di iniziare...
Impugnatura
Singole Note
Posizioni e Tonalità
Respirazione
Il Bending
I Primi Brani
Strumenti didattici
Paper Generator
Audio

 Partiture e Spartiti
Scarica le partiture
Inserisci la tua

 Armonica Cromatica
La prima cromatica
Quali metodi
La CX 12 della Hohner
L'armonica classica
Introduzione
Willi Burger

 Armonica Tremolo
Le Armoniche Tremolo
Introduzione
Tabelle Accordature
Accordature

 Manutenzione
Prima di iniziare...
Attrezzi
Pulizia
Accordatura
Sostituzione ance

 Sondaggi
Quali sono le tue armoniche
preferite ?

Tombo Suzuki
Hohner Huang
Hering Altre


Ascoltiamo i vari stili dell'armonica blues con Franco "DoctorBlow" Anderlini

GLI ARMONICISTI DI MUDDY WATERS
LE STRADE DELL'ARMONICA
ARMONICA, SOUL e RHYTHM AND BLUES

[pagina1] [pagina2] [pagina3] [pagina4] [pagina5] [pagina6] [pagina7]

GLI ARMONICISTI DI MUDDY WATERS

    MUDDY WATERS, nato il 4 aprile 1915 a Rolling Folk, Mississippi, si chiamava in realtà McKinley Morganfield, il soprannome gli fu dato dalla nonna che lo vedeva sguazzare nelle acque stagnanti nei pressi della casa del padre. A tre anni, dopo la morte della madre, andò a vivere dalla nonna materna, nella piantagione di Stovall, a nordovest di Clarksdale. Per il suo settimo compleanno gli fu regalata un' armonica che imparò ben presto a suonare e a 17 anni comprò la sua prima chitarra.

    Dopo aver girovagato per un po'tornò a Stovall dove venne " scoperto " nel 1941, da Alan Lomax e John Work, due ricercatori che, come altri di loro, viaggiavano attraverso il sud degli Stati Uniti per trovare musicisti a cui fare incidere la musica nera e tradizionale. I due erano alla ricerca di Robert Johnson, che però nel frattempo era morto e di Elmore James, che non era rintracciabile. Qualcuno indicò loro Waters che, si diceva, aveva uno stile simile. La carriera musicale di Muddy Waters è durata circa quarant'anni, il suo primo grande successo, il disco " I can't be satisfied " vendette 3000 copie in una sola giornata nel 1948. Ebbe anche momenti meno felici.

Muddy Waters     I Rolling Stones, che presero il nome da una canzone di Waters, si recarono per la prima volta in America nel 1964 per registrare parte di uno dei loro LP negli studi della Chess. Quando entrarono trovarono Muddy che stava dipingendo il soffitto, in quel periodo non stava vendendo dischi e quello era il modo con cui si manteneva.

    Racconta Keith Richards: " Waters si avvicinò per stringermi la mano, < Piacere di conoscerla > mi disse, ma i suoi occhi dicevano: < Domani potresti essere tu a dipingere il soffitto > questo è lo show businness. Ragazzi, quell' uomo era il mio idolo, quella gente aveva in casa uno dei più grandi interpreti di blues e non se ne rendeva conto ! ".
   
Negli ultimi anni Muddy Waters era ammalato di cancro e si è spento nel sonno il 30 aprile 1983; nella lapide sulla sua tomba sono incise una chitarra e la scritta: " The mojo is gone, the Master has won. "


GEORGE " HARMONICA " SMITH    L'evoluzione dell'armonica moderna nel blues segue di pari passo quella del blues urbano di cui Muddy Waters è stato sicuramente il maggiore esponente. Waters era anche armonicista, ma non credo esistano incisioni a testimoniarlo, e questo spiega l'importanza che questo strumento ha avuto nella sua musica. L'elenco degli armonicisti che hanno suonato con lui è abbastanza lungo e diventa complicato se si vogliono citare anche i periodi, a causa di uscite, sostituzioni, rientri, etc.

    Le opinioni dei vari armonicisti poi non sempre sono concordi sui fatti. Suonare con Muddy Waters era una faccenda di altissimo prestigio e che apriva altre possibilità nella carriera musicale, quindi quasi tutti dichiaravano di averlo fatto.

William Clarke    Tra quelli sicuri, James Cotton afferma che Waters imponeva le frasi da suonare nota per nota, e questo è probabilmente vero per quanto riguarda i famosi riff dei suoi brani; ma Jerry Portnoy dice che Waters lasciava ampia libertà ai componenti del gruppo, e questo è sicuramente vero per gli assoli.

    Per entrare nel vivo dell' argomento, un CD uscito nel 1999 : "MUDDY WATERS - THE LOST TAPES " edito dalla BLIND PIG BPCD 5054 con brani tratti da due concerti del 1971, comprende una versione di LONG DISTANCE CALL anche in video, solo per Windows 95 o 98 con almeno 24 MB/RAM, all'armonica GEORGE "HARMONICA" SMITH, che con Waters ha suonato nel 1954, 1955, 1966 e 1971.
    Personaggio non molto conosciuto, anche perché i dischi a suo nome si contano sulle dita di una mano, è stato tra i precursori dello stile west coast ed ha avuto tra i suoi allievi William Clarke e Rod Piazza.


Little Walter    Il secondo armonicista di Muddy Waters è stato Little Walter, il primo fu Jimmy Rogers, che, essendo anche chitarrista, passò di conseguenza alla seconda chitarra e divenne più tardi leader di una propria band. Marion Walter Jacobs, nato nel 1930 è stato l'armonicista preferito da Waters ed è rimasto nel suo gruppo dal 1947 al 1952.

    In questo periodo avvenne una svolta importante: era luglio 1951; Little Walter amplificò per la prima volta la sua armonica nel brano SHE MOVES ME ( CHESS 1490 ), poi nel 1952 incise JUKE, uno strumentale che ebbe un grande successo e spinse Walter ad intraprendere la carriera solista. Questi brani uscivano come dischi singoli, principalmente per un mercato formato da gente di colore, infatti erano chiamati generalmente " race records ". In realtà JUKE era nato come sigla di apertura della band ma Waters e Rogers non erano interessati a questo pezzo che fu accreditato a Walter. Seguirono altre incisioni e brani famosi come ROCKER inserito nel CD " CONFESSIN THE BLUES " CHESS MCD 09366.

    Esaltato dal proprio successo e dall'alcool Little Walter diventa sprezzante e completamente inaffidabile, viene abbandonato dalla casa discografica e nel 1958 anche dai suoi musicisti. In quegli anni si ripete poi un fenomeno verificatosi anche negli anni venti quando, con l'esodo dal sud rurale verso le città industriali del nord ed il conseguente miglioramento del tenore di vita, la comunita' nera si allontanò dal blues che ricordava loro la passata condizione di lavoro in schiavitù. La nuova prosperità alla fine degli anni "50 provocò uno spostamento verso il R&B più raffinato alla RAY CHARLES ed il R&R di CHUCK BERRY.

    Si dovrà aspettare la metà degli anni "60 con la riscoperta della musica nera da parte dei gruppi beat inglesi; basti ascoltare i primi album dei ROLLING STONES, LED ZEPPELIN, i DEEP PURPLE che eseguono HELP ME , perché il blues sia di nuovo con successo sugli scaffali dei negozi di dischi, ma, dopo essere tornato sulla scena in tournèe con l' American Folk Blues Festival nel 1964, dove a Londra, ormai scombinato dall'alcool, si batterà in duello con Sonny Boy Williamson II, il 14 febbraio del 1968 Little Walter muore in ospedale a Chicago, dopo essere stato picchiato in un litigio con una banda di teppisti.

    Per avere una visione estesa del lavoro di Walter, il CD " BLUES WITH A FEELING " MCA CHESS CHD2-9357 contenente anche alternative tracks dei sui pezzi più noti.


<< I    I >>

Franco "DoctorBlow" Anderlini

 Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere le nostre news.

Forum


 Community

HarpBlog

Chat
Forum
Guestbook
Archivio NewsLetter
Calendario Concerti
Calendario Eventi
Archivio Eventi
Glossario
Domande frequenti
Le vostre lettere
Armonica sul Web
Siti amici
Harmonica Games
Download
Foto
Video

 Gli Strumenti
Armoniche a confronto
Microfoni
Gli amplificatori
Accessori
Harmonica Shops

 Custom Harp
Custom by Plunz
Custom by De Simone
Custom by G & G
Custom by Manganelli

 Uomini e Storia
La storia dell'armonica
Armonicisti
Foto
Gli stili
Recensioni CD e Libri
Discografia
Sound Sample
Vintage



DoctorHarp dal 2000 © Sichelia.Net - PI: 04844510828 - Tutti i diritti
E' vietata la riproduzione dei contenuti presenti in queste pagine anche se parziale.