Metodo
L'armonica diatonica
Prima di iniziare...
Impugnatura
Singole Note
Posizioni e Tonalità
Respirazione
Il Bending
I Primi Brani
Strumenti didattici
Paper Generator
Audio

 Partiture e Spartiti
Scarica le partiture
Inserisci la tua

 Armonica Cromatica
La prima cromatica
Quali metodi
La CX 12 della Hohner
L'armonica classica
Introduzione
Willi Burger

 Armonica Tremolo
Le Armoniche Tremolo
Introduzione
Tabelle Accordature
Accordature

 Manutenzione
Prima di iniziare...
Attrezzi
Pulizia
Accordatura
Sostituzione ance

 Sondaggi
Quali sono le tue armoniche
preferite ?

Tombo Suzuki
Hohner Huang
Hering Altre

    In questo paragrafo possiamo individuare due differenti procedure in base al tipo di ancia che andremmo a sostituire.

1) Se l'ancia di ricambio è identica a quella che andremmo a sostituire, perché prelevata dallo stesso foro di un modello analogo, all'ora la riparazione diventa molto semplice e veloce.

Come togliere l'ancia

    Sistemate la placchetta porta ance su una tavoletta di legno morbida con la testa dei chiodi rivolti verso il basso. Il legno morbido vi consentirà di far uscire facilmente il chiodo senza danneggiarlo. Poggiate con precisione un punteruolo dello spessore del chiodo circa, sul suo centro ed in posizione perfettamente verticale, poi con un colpo deciso e calibrato di un piccolo martello fate uscire il chiodo dalla placchetta. Nel caso in cui si stia togliendo l'ancia nuova da sostituire è bene tentare di non levare del tutto il chiodo dall'ancia in modo da poterla inserire direttamente nella placchetta.

    Bisogna prestare molta attenzione alla posizione del punteruolo nel momento in cui si colpisce con il martello, infatti può capitare che una martellata non molto precisa colpisca il chiodino lateralmente rovinandolo e rendendo l'operazione ancora più difficile. Questo succede soprattutto con la nuova serie di armoniche della Hohner (MS).

    La pressione da esercitare dovrà comunque essere intensa e rapida ma non forte. Bisognerà evitare di piegare o deformare la placchetta o una sua zona altrimenti si perderà la tenuta all'aria del vostro strumento.

Cosa controllare

    La prima cosa da controllare è il perfetto allineamenti del foro e dell'ancia con l'asola della placchetta, infatti in alcuni modelli questo allineamento non è sempre rispettato, cioè l'ancia risulta talvolta decentrata rispetto all'asola e quindi non perfettamente libera di vibrare. Quindi prima di inserire e bloccare del tutto il chiodo, assicuratevi dell'allineamento e della giusta posizione del foro.

Inserimento e blocco dell'ancia

    Inserite l'ancia nuova nell'asola della placchetta e dopo le precedenti verifiche di posizionamento, date con una pinza, una leggera stretta al chiodo. A questo punto regolate la posizione dell'ancia e provate a farla vibrare. Il suono deve essere libero e pulito, simile alla altre ance; se avvertite un leggero ronzio metallico mettete in controluce la placchetta e controllate se un lato dell'ancia sia in contatto con le pareti dell'asola. Quindi ruotate leggermente l'ancia e proseguite con un altra leggera pressione sul chiodo. Procedete sempre seguendo piccoli passi, controllando sempre che l'ancia non ruoti attorno al chiodo durante la pressione con la pinza.

    In linea di massima basterà questa procedura per garantire una buona e corretta rigidità dell'ancia. Come detto in precedenza non è consigliato usare colla o prodotti per saldare i chiodini, infatti le ance sostituite sono solitamente più delicate di quelle originali e quindi potrebbe essere necessario un altro intervento per la riparazione.

    A questo punto sarà quasi sicuramente necessario riaccordare leggermente in su l'ancia anche se identica a quella sostituita.

2) Se l'ancia di ricambio è diversa da quella che andremmo a sostituire, perché prelevata da un modello diverso oppure da un altro foro, allora dovremmo intervenire sull'ancia.

Come modificare l'ancia

    E' possibile in certi casi usare ance di modelli differenti oppure di lunghezza leggermente superiore. Il tutto dipende dallo spessore e dalla larghezza dell'ancia da utilizzare. Sulla lunghezza è facile intervenire mentre è necessario che la larghezza dell'asola sia perfettamente uguale a quella dell'ancia. Inoltre lo spessore non potrà comunque essere molto differente da quello originario altrimenti si sarà costretti a limarla eccessivamente, se troppo spessa, con il rischio di creare cricche che possono indebolire l'ancia.

    Se utilizzate quindi un'ancia più lunga, per esempio quella di un foro precedente a quella da sostituire, sarà necessario accorciarla; per far ciò è consigliabile montarla e prendere le misure segnando con una matita la sua estremità, poi toglierla nuovamente per tagliare con una tronchesina, la parte in più. La procedura migliore è quella di tagliare mezzo millimetro in meno e poi limare con una po' di carta abrasiva per avere una estremità più piatta e pulita. Questa regolazione è possibile ad ancia montata, ma non completamente bloccata.
    Se necessario è possibile limare i lati dell'ancia qualora non ci sia un allineamento perfetto con l'asola.

    A questo punto non resta che accordare l'ancia seguendo le procedure precedentemente descritte.

 Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere le nostre news.

Forum


 Community

HarpBlog

Chat
Forum
Guestbook
Archivio NewsLetter
Calendario Concerti
Calendario Eventi
Archivio Eventi
Glossario
Domande frequenti
Le vostre lettere
Armonica sul Web
Siti amici
Harmonica Games
Download
Foto
Video

 Gli Strumenti
Armoniche a confronto
Microfoni
Gli amplificatori
Accessori
Harmonica Shops

 Custom Harp
Custom by Plunz
Custom by De Simone
Custom by G & G
Custom by Manganelli

 Uomini e Storia
La storia dell'armonica
Armonicisti
Foto
Gli stili
Recensioni CD e Libri
Discografia
Sound Sample
Vintage



DoctorHarp dal 2000 © Sichelia.Net - PI: 04844510828 - Tutti i diritti
E' vietata la riproduzione dei contenuti presenti in queste pagine anche se parziale.