Metodo
L'armonica diatonica
Prima di iniziare...
Impugnatura
Singole Note
Posizioni e Tonalità
Respirazione
Il Bending
I Primi Brani
Strumenti didattici
Paper Generator
Audio

 Partiture e Spartiti
Scarica le partiture
Inserisci la tua

 Armonica Cromatica
La prima cromatica
Quali metodi
La CX 12 della Hohner
L'armonica classica
Introduzione
Willi Burger

 Armonica Tremolo
Le Armoniche Tremolo
Introduzione
Tabelle Accordature
Accordature

 Manutenzione
Prima di iniziare...
Attrezzi
Pulizia
Accordatura
Sostituzione ance

 Sondaggi
Quali sono le tue armoniche
preferite ?

Tombo Suzuki
Hohner Huang
Hering Altre


Per chi inizia

A cosa corrispondono le lettere scritte sulle armoniche ?
Qual'è la tonalità migliore di un'armonica diatonica per iniziare ?
Che differenza c'è tra un'armonica diatonica ed una cromatica ?
Qual'è il modello migliore per iniziare ?
Come faccio a suonare a note singole ?
Dove posso comprare le armoniche ?
E' necessario saper leggere la musica sul pentagramma per poter suonare l'armonica ?
Ho comprato una armonica nuova e i fori 2, 3 e 7 aspirati sono difficili da suonare, da cosa dipende ?
Dove posso trovare metodi o insegnanti in Italia ?
Mia figlia ha 5 anni è vorrebbe suonare l'armonica. Quale posso regalarle ?

Posizioni

Quante sono le posizioni che si possono ottenere con una armonica diatonica e in quale genere musicale si usano ?
Che differenza c'è tra la prima e la seconda posizione ?
Perché molti armonicisti usano la seconda posizione ?

Il Bending

Che cosa è il Bending ?
Come dovrebbe suonare una nota piegata ?
Quali sono le tonalità più semplici per il Bending e con quale modello risulta più facile ?

Tecnica

Quando suono devo tenere la testa ferma oppure posso muoverla ?
Che cosa è il Tongue Blocking ?
C'è un sistema per rallentare l'assolo di un brano su un CD e studiarlo ?

Manutenzione

E' meglio un comb (corpo centrale) in plastica o in legno ?
Come posso evitare che un'eccessiva saliva entri dentro l'armonica ?
Ho sentito che alcuni armonicisti immergono l'armonica in acqua oppure birra, a cosa serve ?
Posso immergere la mia armonica sotto l'acqua del rubinetto per pulirla ?
Quando suono per molto tempo la Blues Harp o la Marine Band, mi capita che il legno esca fuori dall'imboccatura. Posso limare la parte sporgente ?


Per chi inizia

D.

A cosa corrispondono le lettere scritte sulle armoniche ?

R.

E' un metodo inglese per la notazione musicale. Il corrispondente italiano è :

G = SOL, A = LA, B = SI, C = DO, D = RE, E = MI, F = FA, il bemolle si indica con una b minuscola


D.

Qual'è la tonalità migliore di un'armonica diatonica per iniziare ?

R.
Sicuramente quella in DO (C), perché è la tonalità centrale del set di accordatura standard dell'armonica, che solitamente va dal basso G all'alto F. Risulta la più adatta perché non troppo dura come quella in F oppure troppo morbida e difficile da piegare come quella in G.
Inoltre è presa come riferimento da tutti i metodi per armonica a bocca che si trovano in commercio ed anche per le indicazioni di questo sito. Ciò e dovuto al fatto che l'accordatura in C permette anche una più semplice lettura degli spartiti ed un approccio più facile con la teoria musicale.

D.

Che differenza c'è tra un'armonica diatonica ed una cromatica ?

R.
Sono essenzialmente due strumenti con parecchie differenze anche se condividono lo stesso nome. La differenza principale è che la cromatica è accordata secondo una scala cromatica con una disposizione delle note ad intervalli uguali. Cioè la sequenza di note presenti sulla prima ottava è identica a quella presente sulle ottave successive. I semitoni si ottengono facilmente con uno slide laterale cliccabile detto registro. Il suono è dolce ed è spesso utilizzata per la musica classica o per il Jazz.
Invece la diatonica è accordata secondo una scala diatonica e quindi risulta incompleta rispetto all' altro modello. Le note mancanti comunque possono essere ottenuti mediante l'uso di alcune tecniche che utilizzano la posizione della lingua e della gola. [approfondimenti]

D.

Quale è il modello migliore per iniziare ?

R.
In commercio ci sono alcune case produttrici che hanno nel proprio catalogo diverse varietà di modelli per tutte le esigenze musicali e dal prezzo variabile da pochi euro a ben oltre i 10.000 euro. Ma per iniziare sicuramente bisognerebbe cercare di trovarne una preferibilmente con il corpo in plastica per avere una imboccatura più morbida e di buona qualità per evitare di scoraggiarsi subito. [approfondimenti]

D.

Come faccio a suonare a note singole ?

R.
Ci sono essenzialmente due tecniche differenti per suonare a note singole. La prima è il Tongue Blocking che utilizza la lingua per gestire l'aria che passerà nei fori e la seconda è il Pucker che consiste nel corrugare le labbra e suonare un foro alla volta. Spesso si inizia con il metodo del Tongue Blocking ma la seconda tecnica è la migliore perché permette una maggiore mobilità e pulizia nel suono. Quindi è consigliabile sin dall'inizio imparare a suonare a note singole. [approfondimenti]

E' meglio seguire questi consigli :
- non arricciate le labbra, ma corrugatele morbidamente posizionandole in modo tale che la parte esterna si poggi sul guscio di metallo.
- non irrigidite la bocca.
- l'aria non deve passare con pressione e forza ma deve essere controllata con il diaframma. Questo vi permetterà un maggiore controllo sulla pulizia del suono.

D.

Dove posso comprare le armoniche ?

R.
Se non sono disponibili presso in negozio della vostra città è possibile acquistarle su Internet, ma in questo caso i vantaggi economici si ottengono acquistando un certo numero di modelli in modo da ammortizzare le spese di spedizione. Purtroppo rimane sempre il rischio di trovare alcuni esemplari difettati. [approfondimenti]

D.

E' necessario saper leggere la musica sul pentagramma per poter suonare l'armonica ?

R.
Non necessario, ma utile. Sul nostro sito e più in generale su tutti i metodi per armonica a bocca è usato un sistema di trascrizione basato sulla posizione delle note sui fori della tastiera che rimane indipendente dalla durata delle note stesse. Per questo motivo se non si conosce già il brano da suonare sarà impossibile riproporlo solamente dalle partiture, quindi è consigliabile imparare comunque la tecnica di solfeggio e la lettura sul pentagramma tradizionale. [approfondimenti]

D.

Ho comprato una armonica nuova e i fori 2, 3 e 7 aspirati sono difficili da suonare, da cosa dipende ?

R.
Molto spesso ciò non dipende dall'armonica. Chi inizia ha spesso difficoltà nel suonare certe note a causa di una non corretta tecnica di respirazione. Ma col tempo e con buoni esercizi si può superare questa piccola difficoltà. Comunque è sempre meglio che le armoniche siano di buona qualità e di un produttore ben conosciuto.

D.

Dove posso trovare metodi o insegnanti in Italia ?

R.

In Italia non sembra ci siamo organizzazioni o associazioni sull'armonica a bocca e per di più sono veramente pochi coloro che la sanno insegnare. Per quanto riguarda i metodi esistono alcune traduzioni di manuali inglesi e francesi, e le videocassette, quasi sempre in inglese, sono reperibili per lo più su Internet o nei grandi negozi delle città più fornite. Su questo sito è disponibile un database per catalogare tutti coloro che siano idonei ed interessati ad impartire lezioni, ed anche un metodo su tre differenti livelli di apprendimento, sempre in continuo aggiornamento.


D.

Mia figlia ha 5 anni è vorrebbe suonare l'armonica. Quale posso regalarle ?

R.

Alcuni produttori hanno realizzato dei modelli adatti ai bambini, come la "Piccolo" della Hohner, ma noi non li consigliamo perché spesso non sono di ottima qualità ed inoltre sono abbastanza dure da suonare anche per un professionista. Un buon modello con il comb (corpo centrale) in plastica, per una più morbida imboccatura ed ance di piccola dimensione, è la Golden Melody o in alternativa la Lee Oskar. Sono ottime anche per le piccole mani di una bambina. [approfondimenti]


Posizioni

D.

Quante sono le posizioni che si possono ottenere con una armonica diatonica e in quale genere musicale si usano ?

R.
Le posizioni ottenibili con una diatonica sono 12 per quante sono le tonalità. Infatti sarebbe possibile suonare con una sola armonica su tutte e 12 le tonalità qualora si avesse un'ottima padronanza sull'intera tastiera ed una buona tecnica sul bending e sull' overbends. Le più usate sono le prime 5 posizioni ed il loro utilizzo dipende dal genere musicale suonato, dal suono e dalle scale che si vogliono ottenere. Sono usate solitamente, per il Country ed il Blues nella prima posizione, per il Blues ed il Rock nella seconda, per il Jazz ed il Blues nella terza, per il Jazz e musica Etnica nella quarta, ecc.
Un metodo per trovare le posizioni con semplicità, a partire dalla tonalità dell'armonica, consiste nel contare cromaticamente 5 semitoni sotto partendo dalla tonalità dell'armonica precedente. Così per esempio su una armonica in C la prima posizione è logicamente in C, la seconda si ottiene scendendo cromaticamente di 5 semitoni sotto ottenendo il G, sotto di altre 5 rispetto al G otteniamo il D, la terza posizione, ecc.
Un altro sistema è quello del circle of fifty [approfondimenti]

D.

Che differenza c'è tra la prima e la seconda posizione ?

R.
Nella prima posizione, l'armonica ha la stessa tonalità del brano che si sta suonando, quindi la maggioranza delle note si ottengono soffiando più che aspirando, nella seconda posizione, una quinta sotto la tonalità del brano, le note della tonica si ottengono aspirando per esempio dal 1° al 4° foro e quindi come si potrà capire facilmente le note saranno più aspirate che soffiate. [approfondimenti]

D.

Perché molti armonicisti usano la seconda posizione ?

R.
La seconda posizione permette di avere la tonica aspirando sui fori. Infatti, per esempio, su una armonica in C (guarda il diagramma) suonata in seconda posizione sull'accordo di G, le note di questo accordo stanno sui primi quattro fori aspirati, cioè il D il G ed il B, dando la possibilità di suonare anche ad accordi. Inoltre il suono prodotto dalle note aspirate è più forte e si presta a diverse alterazioni di notevole effetto, molto utili ed essenziali per esempio nel blues.

Il Bending

D.

Che cosa è il Bending ?

R.
E' una tecnica che consente di poter ottenere i bemolle. Per esempio usando il bending sul terzo foro (B) aspirato di una armonica in C, otteniamo inizialmente un Bb poi un A ed infine un Ab. Inoltre con la tecnica dell'overbends si possono ricavare altri semitoni che completano del tutto la scala cromatica sull'armonica diatonica. [approfondimenti]

D.

Come dovrebbe suonare una nota piegata ?

R.

Qui di seguito potrete sentire, cliccando sui numeri, come devono suonare i Bending su una armonica in C. Con la lettera a si intendono le note aspirate e con s quelle soffiate. Qui non sono riprodotte le overbends. E' richiesto il Real Audio o un lettore mp3

real
1a -- 2a -- 3a -- 4a -- 6a -- 8s -- 9s -- 10s
mp3
1a -- 2a -- 3a -- 4a -- 6a -- 8s -- 9s -- 10s

D.

Quali sono le tonalità più semplici per il Bending e con quale modello risulta più facile ?

R.

Le armoniche in G, quelle più basse della scala, sono difficili da piegare sui primi fori cioè dal 1 al 4 foro mentre risultano più morbide sulle note alte a partire dal 6 aspirato al 10 soffiato, viceversa per le armoniche in F che risultano facili sui primi fori e troppo dure negli ultimi. La tonalità centrale quella in C è il compromesso giusto anche se molti preferiscono quelle in D (RE).
I modelli più semplici da piegare sono quelli che hanno le ance più piccole e leggere come per esempio le Golden Melody della Hohner oppure alcuni modelli speciali della Suzuki. [approfondimenti]


Tecnica

D.

Quando suono devo tenere la testa ferma oppure posso muoverla ?

R.

Soprattutto all'inizio è consigliato non muovere la testa ma concentrarsi sul controllo delle mani. Mettetevi davanti ad uno specchio e mentre suonate, guardate se la testa si muove troppo rispetto alle mani. Dopo aver acquisito un buon controllo sul movimento della armonica si può iniziare a muovere leggermente la testa per seguire le fluttuazioni dell'armonica nei vari passaggi tra le note basse e quelle acute e tra il bending in aspirato e quello in soffiato.


D.

Che cosa è il Tongue Blocking ?

R.

Il Tongue Blocking è quella tecnica che permette di suonare le note singole con l'ausilio della lingua. Cioè con la bocca si prendono più fori contemporaneamente e con la lingua si cerca di coprire più fori per farne suonare uno o due nel caso di ottave. Questa tecnica è consigliata solo a chi ha già acquisito una buona precisione nel suonare a note singole corrugando le labbra.


D.

C'è un sistema per rallentare l'assolo di un brano su un CD e studiarlo ?

R.

Se siete in possesso di un PC, nell'area download di questo sito troverete un software da scaricare ed installare che vi permetterà, in tempo reale, di ascoltare il brano di un CD e riprodurlo lentamente mantenendo sempre la stessa tonalità. Ottimo per tutti i musicisti.


Manutenzione

D.

E' meglio un comb (corpo centrale) in plastica o in legno ?

R.
Dipende da come si usa. Un corpo in plastica sicuramente è più resistente ed offre una imboccatura più morbida e confortevole del legno, quindi si presta molto a chi deve iniziare a suonare lo strumento, oppure a chi per esercitarsi, suona sempre la stessa frase. Il corpo in legno offre sicuramente un suono più bello e squillante, adatto per suonare in acustico e far sentire il suono corposo e forte. Suonando in elettrico invece, la differenza tra i due modelli è quasi impercettibile.

D.

Come posso evitare che un'eccessiva saliva entri dentro l'armonica ?

R.
Evitare che entri è impossibile ma è buona norma, appena terminato di suonare, capovolgerla e sbatterla sul palmo della mano rivolgendo i fori verso il basso. In questo modo si evita che l'eccesso di saliva si accumuli al suo interno.

D.

Ho sentito che alcuni armonicisti immergono l'armonica in acqua oppure birra, a cosa serve ?

R.
Serve solamente a danneggiare lo strumento. Alcuni armonicisti fanno ciò con le loro armoniche, per far gonfiare il comb (corpo centrale) in legno e quindi far aderire meglio le superfici interne, aumentando la tenuta globale. Ma questo produce effetti disastrosi nel momento in cui il legno comincia ad asciugarsi. Infatti appena asciutto lo strumento rimane deformato e storto peggiorando moltissimo la tenuta. Tra l'altro questa procedura è assolutamente inutile su un modello con corpo il plastica.

D.

Posso immergere la mia armonica sotto l'acqua del rubinetto per pulirla ?

R.
No. Bisogna smontarla totalmente in ogni sua parte e quindi sdopo averla pulita asciugarla del tutto. Non pulire mai con acqua il comb (corpo centrale) in legno. [approfondimenti]

D.

Quando suono per molto tempo la Blues Harp o la Marine Band, mi capita che il legno esca fuori dall'imboccatura. Posso limare la parte sporgente ?

R.
No. Perché quando il legno si asciugherà tornerà nella posizione iniziale e se sarà stata limata la parte eccedente, ci si troverà con una imboccatura concava che darà ancora più fastidio. Purtroppo non c'è molto da fare in questo caso, quindi se si prevede di suonare molto con la stessa armonica e consigliabile usare modelli con il corpo in plastica.
 Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere le nostre news.

Forum


 Community

HarpBlog

Chat
Forum
Guestbook
Archivio NewsLetter
Calendario Concerti
Calendario Eventi
Archivio Eventi
Glossario
Domande frequenti
Le vostre lettere
Armonica sul Web
Siti amici
Harmonica Games
Download
Foto
Video

 Gli Strumenti
Armoniche a confronto
Microfoni
Gli amplificatori
Accessori
Harmonica Shops

 Custom Harp
Custom by Plunz
Custom by De Simone
Custom by G & G
Custom by Manganelli

 Uomini e Storia
La storia dell'armonica
Armonicisti
Foto
Gli stili
Recensioni CD e Libri
Discografia
Sound Sample
Vintage



DoctorHarp dal 2000 © Sichelia.Net - PI: 04844510828 - Tutti i diritti
E' vietata la riproduzione dei contenuti presenti in queste pagine anche se parziale.