Metodo
L'armonica diatonica
Prima di iniziare...
Impugnatura
Singole Note
Posizioni e Tonalità
Respirazione
Il Bending
I Primi Brani
Strumenti didattici
Paper Generator
Audio

 Partiture e Spartiti
Scarica le partiture
Inserisci la tua

 Armonica Cromatica
La prima cromatica
Quali metodi
La CX 12 della Hohner
L'armonica classica
Introduzione
Willi Burger

 Armonica Tremolo
Le Armoniche Tremolo
Introduzione
Tabelle Accordature
Accordature

 Manutenzione
Prima di iniziare...
Attrezzi
Pulizia
Accordatura
Sostituzione ance

 Sondaggi
Quali sono le tue armoniche
preferite ?

Tombo Suzuki
Hohner Huang
Hering Altre


Per fare un grande blues non basta una grande armonica...

    Quando sentivo i primissimi successi di Bob Dylan , agli inizi anni sessanta, mi ricordavo di aver già sentito quel suono particolare in certi "traditionals" che mio padre suonava a casa spesso e volentieri, erano dei vecchi 78 giri che però non mi sono più usciti dalla mente, erano ballate lente, frusciavano e gracchiavano ma le frequenze dell'armonica esaltavano in ogni brano.

    Parecchi anni più tardi mi resi conto che erano dischi, adesso preziose rarità, di Sonny Terry , Big Bill Broonzy e John Lee Hooker, ma sono sicuro c'erano anche edizioni Chess con Little Walter e la band del grandissimi Mississippi Muddy Waters e quando ci fu l'esplosione del "beat made in Italy" e giovane liceale me ne andavo al Piper di Milano per ascoltare i primi gruppi capelloni, la prima cosa che andavo a cercare era se nella band figurava l'armonicista...

    Spesso era il chitarrista o il bassista che si cimentava con lo strumento principe del BLUES.Sapete cari amici di "DOCTORHARP" chi furono i miei primi modelli, ancor prima di Sonny Boy Williamson e Paul Butterfield? Il mitico Pietruccio dei Dik Dik e Paul Bradley, in arte Mal dei Primitives.

    Appena sentivo il suono dell'armonica a bocca, sentivo che qualcosa di familiare si stava muovendo in me, forse proprio in quei fumosi locali studenteschi realizzai che sarebbe diventato il "MIO" strumento.

    Ci vollero anni e anni prima di poter riuscire a eseguire qualcosa di "decente", prima erano solo suoni, brutti, in libertà e note stonate che facevano incaponire la pelle. Ma quando la passione è più forte dell'invito a smettere, fatto da parenti ed amici , allora sei sulla buona strada e lì inizia il cammino a ritroso, per andare alla ricerca di tutto e di più. I blues acustici della tradizione nero americana, il microfono che satura di più, l'armonica difficile da reperire, l'amplificatore valvolare diventano i tuoi interessi primari, la voglia di andare a fondo nel capire l'armonica segnano le tue giornate di giovane studente.

    E poi arriva la prima band, i primi dischi, le prime esibizioni dal vivo, ed allora ti rendi conto che non sei solo, per fortuna, a coltivare quella "insana"passione per l'armonica a bocca e per il Blues.
    Arrivano anche le prime collaborazioni e concerti con artisti stranieri, e cominci a capire i mille segreti dello strumento, un'esperienza indimenticabile come quella vissuta con Mike Bloomfield che mi raccontava della sua lunga storia di amicizia con Paul Butterfield , o l'incontro con Jerry Portnoy quando suonava con Muddy Waters, o quando sono andato a trovarlo prima del concerto con l'amico Eric Clapton.. Le lunghe chiaccherate con Carey Bell o con il mio mito Charlie Musselwhite!

    Quante cose ho imparato da loro, insegnamenti di vita più che segreti tecnici e stilistici! Sì perché poi il Blues insegna che puoi essere un grande con uno stile asciutto ed essenziale. Perché anche nel BLUES è la passione ed il cuore che ti avvicinano alla gente..Sono davvero contento di poter scrivere questi miei pensieri e ricordi sul mio sito preferito...

    Grazie per avermi ospitato e per poter pubblicamente ringraziare tutti quelli che mi hanno seguito in 30 anni di carriera, grazie ad ognuno di voi cari amici del Blues, e ricordate che tutti noi dobbiamo sempre imparare qualcosa, anche da chi magari non ha dischi e concerti live alle spalle... Quindi apriamo le nostre menti ed i nostri cuori al Blues, e all'armonica a bocca.

    Ciao, KEEP ON BLUESIN

Fabio Treves
24-04-2004


 Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere le nostre news.

Forum


 Community

HarpBlog

Chat
Forum
Guestbook
Archivio NewsLetter
Calendario Concerti
Calendario Eventi
Archivio Eventi
Glossario
Domande frequenti
Le vostre lettere
Armonica sul Web
Siti amici
Harmonica Games
Download
Foto
Video

 Gli Strumenti
Armoniche a confronto
Microfoni
Gli amplificatori
Accessori
Harmonica Shops

 Custom Harp
Custom by Plunz
Custom by De Simone
Custom by G & G
Custom by Manganelli

 Uomini e Storia
La storia dell'armonica
Armonicisti
Foto
Gli stili
Recensioni CD e Libri
Discografia
Sound Sample
Vintage



DoctorHarp dal 2000 © Sichelia.Net - PI: 04844510828 - Tutti i diritti
E' vietata la riproduzione dei contenuti presenti in queste pagine anche se parziale.